5. giu, 2020

Testo

CARLO ANTONELLO
AL GRUPPO 99%        4 Giugno 2020

Al “Gruppo 99%” espongo e mi presento con scheda che riassume le mie aspirazioni a maggior libertà democrazia e benessere, ed indirettamente potete conoscere le competenze e gli obiettivi particolari che mi sono congeniali attraverso la  PROPOSTA che segue.
.
Utilizzare meno Euro e più Val.Az.Co. (VALorizzatore del AZione COncordata) nei nostri scambi di cose e servizi.
.
Promuoviamoci nelle nostre attività artigianali agricole commerciali, professionali, ovunque ci fosse possibile.
Possiamo Utilizzare Val.Az.Co. nel semplice baratto di cose che a noi più non servono ma potrebbero servire ad altri. Possiamo  promuovere le attività commerciali  e produttive private e  più facilmente ottenere tutti quei servizi pubblici che i comuni hanno difficoltà a realizzare.
Promuoviamo le cose e i servizi che ci necessitano, utilizziamo Val.Az.Co. in quota promozionale.
Il baratto asincrono lo possiamo facilitare valorizzandolo al 100% in Val.Az.Co.
I servizi commerciali li promuoviamo con una percentuale (sconto che non è perso ma circola senza impoverirci) che riteniamo adeguata o possibile.
Il Val.Az.Co. promozionale ce lo auto contabilizziamo attraverso un BANCO NOSTRO e da noi gestito senza alcun costo.
Banco dei Cittadini Volontari del Val.Az.Co.  Sto portando avanti la realizzazione di Associazione no profit , impresa sociale, conformemente alle nuove regole del terzo settore. Se volete aderire… (in forma attiva o semplicemente partecipativa per ricevere il contributo di esistenza) ci portiamo avanti con pre iscrizioni.
VAL.AZ.CO. il Promozionale  numerico distribuito e gestito quale contributo di esistenza in vita e in comodato d'uso nella quantità che via via si rivelasse necessaria.  E altre piccole regole che in piena libertà e democrazia potremo assieme verificare definire e completare......
Come dice Pietro  e suppongo vi sia una potenziale condivisione nel “Gruppo 99”, l'aspetto monetario fa parte della libertà democratica da riacquisire.
Sappiamo che l'aspetto finanziario corrompe la democrazia. Perché siamo un po’ succubi dell'idea di possesso del denaro, (la cosa è antica e ancestrale) e speculiamo su di esso. lo asserviamo, viviamo per il possesso di esso. Se partecipiamo al “gioco-sistema-speculativo, vinceranno sempre i pochi detentori del “banco speculativo”.
Se riusciamo ad emanciparci e del denaro non ne fossimo succubi, (possiamo anche porci l’obiettivo di una percentuale del 2% ) e  usassimo il Val.Az.Co. in comodato d'uso, come elemento misuratore affinché con esso possiamo acquisire servizi e cose che ci servono, e accettare quel misuratore convenzionale a fronte delle nostre attività potremmo incominciare a sottrarre il nostro lavoro dai predatori. 
L’Euro ci costa, lo dobbiamo “affittare”  continuamente per usarlo.
Il Val.Az.Co. non ci costa.
Partecipare al gioco speculativo (le cose le conoscete) significa permettere al sistema di distruggere vieppiù la libertà la democrazia il benessere.
E’ verosimilmente possibile e più facile costruire una democrazia partecipativa all'interno di un sistema monetario nostro condiviso che all'interno di un sistema speculativo usato dal Potere, con una moneta a corso forzoso utile solo a distruggere ogni democrazia partecipativa.
Meno Euro che costa con tutte le implicazioni che suppongo conosciate. e  più Val.Az.Co. che non costa, ci permette di costruire cultura solidale allargata, una base numerosa che riceve e utilizza mensilmente un promozionale …”reddito di esistenza” che per maggior correttezza dialettica denomino  “CONTRIBUTO DI ESISTENZA”.
Con questa mia esposizione che ho cercato di rendere sintetico il mio pensiero e progetto.    Maggiori informazioni  sul sito     http://www.cittadini-volontari.it/
e... sempre a disposizione per chiarimenti e approfondimenti per chi avesse un po di curiosità.